(ITA) SHIPPING AND THE LAW Xth Edition, 9 e 10 ottobre 2019, NAPOLI

Shipping and the Law Xth Edizione

“The Shock of the New”

Napoli, 9 e 10 ottobre 2019

Maschio Angioino

Shipping and the Law” compie quest’anno il giro di boa del suo primo decennio. L’appuntamento organizzato dallo Studio Legale Lauro, che riunisce ogni anno a Napoli i vertici dello Shipping internazionale, celebrerà la sua storica decima edizione in una sede speciale: il castello del Maschio Angioino, monumento rinascimentale simbolo della città e del suo porto. Al suo interno, i lavori della conferenza si snoderanno quest’anno intorno al suggestivo tema “The Shock of the New”, nella storica Sala dei Baroni.

Al centro del dibattito vi saranno, come sottolineato da Francesco S. Lauro, avvocato marittimista e organizzatore della conferenza, “le sfide che i grandi e incalzanti cambiamenti politici, economici, tecnologici e normativi porranno non solo al mondo dell’industria marittima, ma anche all’intera economia ed al commercio internazionale nel prossimo decennio, sino al 2030 ed oltre”.

I lavori si apriranno mercoledì 9 ottobre: dopo l’introduzione di Francesco S. Lauro, seguirà una relazione di scenario a cura del vicepresidente dell’Istituto Affari Internazionali, già Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Vincenzo Camporini, che tratterà degli equilibri geopolitici internazionali “evoluzione o rivoluzione?”

Tra i numerosi armatori partecipanti interverranno i vertici delle associazioni armatoriali: il presidente Esben Poulsson e il vicepresidente Emanuele Grimaldi della International Chamber of Shipping (ICS); il president elect della European Community Shipowners Associations (ECSA) ed esponente del gruppo Stena Claes Berglund, che terrà una relazione su “New Global Political Landscape Effects on Shipping And Trade From an EU Perspective”, e i past president John Lyras e Thomas Rehder; il presidente di Confitarma Mario Mattioli e quello del Gruppo Giovani Armatori Giacomo Gavarone.

Seguirà un coffee break offerto da Palumbo Group, e il lavori continueranno con una tavola rotonda dal titolo “The Shock of the New and The Ship Finance” -moderata dall’economista Arturo Capasso, alla quale parteciperanno Giuseppe Bottiglieri – presidente di Giuseppe Bottiglieri Shipping Company, Carlo Cameli – Shipping Advisor CCR Shipping, Nicola Coccia – Past President Confitarma, Peppino D’Amato – Chairman Perseveranza SpA di Navigazione and Fabrizio Vettosi – CEO Venice Shipping and Logistics.

Dopo il lunch offerto da Multraship Towage & Salvage, entrerà nel vivo con il panel “Come saranno il mondo e lo shipping nel 2030 (e oltre)?”, introdotto dal politologo prof. Roberto D’Alimonte, che tratterà le sfide che attendono nei prossimi anni le democrazie liberali, e gli interventi del futurologo della Oxford University Hamish McRae – “L’economia mondiale nel 2030” e del Chief Commercial Officer Marine RINA Paolo Moretti – “Le nuove tecnologie nel 2030”. La sessione vedrà succedersi negli interventi: il presidente dell’International Chamber of Shipping (ICS) Esben Poulsson e il vice presidente Emanuele Grimaldi, il president elect dell’European Community Shipowners Associations (ECSA) Claes Berglund (Stena), i past president ECSA John Lyras e Thomas Rehder, il presidente di Confitarma Mario Mattioli e il capo del think tank dell’ex ministro del Petrolio dell’Arabia Saudita sceicco Yamani, Leonidas P. Drollas. La tavola rotonda, moderata dai giornalisti Terry Macalister e David Osler, vedrà gli interventi di: James Bean – Managing Director The Standard Club UK, Mariella Bottiglieri – Managing Director Giuseppe Bottiglieri Shipping Company, Federico Deodato – President and CEO P.L. Ferrari & Co., Mauro Iguera – CEO CR Group, Lorenzo Matacena – Member of Board Directors Caronte & Tourist SpA e Leendert Muller – Managing Director Multraship Towage & Salvage.

L’apice del programma di eventi sociali che si svolgeranno durante la due giorni sarà costituito da un coinvolgente “Old Masters Dinner” offerto da TEFIN, che si terrà nel Museo di Capodimonte e durante il quale si potranno visitare la Collezione Farnese e la mostra “Napoli Napoli, di lava, di porcellana e musica” .

Giovedì 10 ottobre la prima sessione della conferenza avrà come tema “Lo shock del nuovo e le infrastrutture” e vedrà i contributi di Francesco di Majo – Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Umberto Masucci – President F2i Holding Portuale (FHP), Vincenzo Ercole Salazar Sarsfield – Global Head Italian Infrastructure, Ministero degli Esteri e Pietro Spirito – Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno centrale.

La sessione finale, “Lo shock del nuovo: le sfide legali”, sarà introdotta da un keynote speech del prof. Mans Jacobsson, storico direttore degli International Oil Pollution Compensation (IOPC) Funds, che tratterà il tema “Le sfide legali poste dalle navi senza equipaggio”.

La tavola rotonda, presieduta da Clive Aston – Past President dell’associazione degli arbitri londinesi LMAA e da Jonathan Lux – mediatore, arbitro e barrister, vedrà i contributi di James Leabeater QC – Barrister 4 Pump Court, che introdurrà l’argomento “Le sfide legali derivanti dalla Brexit”, Tiejha Smyth – Deputy Director (FD&D) North of England P&I Association, che affronterà “Le nuove sfide derivanti dal nuovo Sulphur Cap” e gli interventi di Giorgio Berlingieri – presidente dell’Associazione Italiana di Diritto Marittimo, Bruno Castellini – partner di Jones Day, Mark Clough – of Counsel dello Studio Legale Lauro, David McInnes – Partner di BDM Law, Robert Mayer di SMIT e David Pitlarge – partner di Hill Dickinson LLP.

Al termine della conferenza, si terrà un lunch offerto da Caronte & Tourist.

 

 

register now

No Comments

Post a Comment

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto